in

(La vignetta del giorno) “Lezion…cina” di Pechino alla Lega

Costantino Eretta, vice-sindaco leghista di Sarzana ha provato sulla sua pelle in Cina come ci si sente ad essere trattati come immigrati clandestini.

Il 6 novembre si era recato in missione con una delegazione invitata in Cina per promuovere i prodotti liguri e le aziende della Val di Magra-Lunigianale.

Ma non ha ricevutodalle delle autorità cinesi l’ok per entrare nel paese perché non aveva più un passaporto: non si sa se smarrito o rubato. Di conseguenza, è stato rimpatriato in Italia, dove ha trovato la polizia ad attenderlo a Malpensa.

“Sono stato trattato come un immigrato clandestino”, si è lamentato il vice sindaco di Sarzana. (Ogni commento sarebbe superfluo)

Les documents à présenter pour le Revenu de citoyenneté (Reddito di cittadinanza) en Italie

Le parti “Fratelli d’Italia” publie sa ‘liste noire’ des noms étrangers sur les logements sociaux à Bologna