in

SCHERZI DA CORONAVIRUS

Allo scoppiare dell’epidemia del coronavirus a Wuhan, Apple aveva chiuso tutti i suoi store in Cina, lasciando aperti quelli nel resto del mondo. Adesso la situazione si è rovesciata: l’epidemia è stata domata in Cina ma è dilagante negli altri paesi. E allora Apple “apre” tutti i suoi store in Cina ma li chiude nel resto del mondo.

CORONAVIRUS: Tous les bonus reconnus (et utilisables) en Italie pendant l’urgence sanitaire

CORONAVIRUS: Les entreprises peuvent-elles licencier après la période de quarantaine en Italie?