in

MOVIMENTO 5 STELLE: Presentate 7 proposte sull’immigrazione

Pubblicate sulla piattaforma istituzionale del gruppo. 

Superare la Convenzione di Dublino, trasferire l’agenzia Frontex a Lampedusa ed istituire una quota massima di migranti per Stato membro ”al fine di ottenere un’equa distribuzione tra gli stessi e favorire le logiche di ricongiungimento familiare, etnico, religioso e linguistico, fondamentali per una reale integrazione sociale”. 

alt

■ Superare la Convenzione di Dublino; 

■ Trasferire l’agenzia Frontex a Lampedusa; 

■ Istituire una quota massima di migranti per Stato membro ”al fine di ottenere un’equa distribuzione tra gli stessi e favorire le logiche di ricongiungimento familiare, etnico, religioso e linguistico, fondamentali per una reale integrazione sociale”; 

■ Incrementare la lotta al traffico di esseri umani; 

■ Istituire dei punti di richiesta d’asilo europei per semplificare la gestione delle domande; 

■ Rivedere i finanziamenti destinati all’accoglienza dei migranti; 

■ ed al contempo, offrire un maggior sostegno economico alle famiglie italiane in difficolta’. 

Sono le 7 proposte formulate dai deputati del Movimento 5 Stelle per combattere l’emergenza immigrazione, pubblicate sulla piattaforma istituzionale del gruppo, nel giorno in cui il ministro degli Interni Angelino Alfano aveva svolto la sua informativa alla Camera annunciando la chiusura della missione Mare Nostrum. 

Premesso che, come anticipato dalla stessa Frontex, l’operazione Triton non sara’ sostitutiva ma complementare, e appurato dunque che Alfano mente spudoratamente”, chiosano in una nota i 5 Stelle, “e’ giunto il momento di avviare un piano concreto che faccia fronte all’incapacita’ di un governo patologicamente bugiardo. Con queste proposte vogliamo salvare tutti: gli italiani, troppo spesso dimenticati, e i rifugiati, costretti a fuggire dalle loro terre di origine per arrivare in un Paese oramai allo stremo, soffocato da una classe politica impegnata a perseguire solo i propri interessi e incapace di offrire un futuro anche ai suoi concittadini”. 

UEMOA: Le taux de croissance élevé à 6,8% en 2014

SENEGAL: Rassemblement contre «Charlie Hebdo»