in

MINORI NON ACCOMPAGNATI: 11,8 milioni di euro per la prima accoglienza

Non sono “figli di un Dio … minore”! 

Serviranno ad ospitare i ragazzi prima dell’inserimento nella rete gestita dai comuni. Il bando del ministero dell’Interno. 

alt

Arrivano 11,8 milioni di euro per il “Miglioramento della capacità del territorio italiano di accogliere minori stranieri non accompagnati’”. A metterli in palio è un bando pubblicato dal Ministero dell’Interno. Prevede l’accoglienza di 800 minori al giorno in centri sparsi per l’Italia (al massimo due per Regione). Questi dovranno garantire:

● servizi di ospitalità per un breve periodo al fine di assicurare l’accoglienza di 2.400 minori stranieri non accompagnati (MSNA); 

● e l’erogazione di circa 217.600 giornate di accoglienza complessive, nel periodo 16 febbraio 2015 –15novembre 2015”.

I centri serviranno per una prima accoglienza in vista di un inserimento dei minori nella rete SPRAR, gestita dagli enti locali. Questi i servizi che dovranno garantire: 

1■  Trasferimento dai luoghi di sbarco ai centri; 

2■  Prima accoglienza e risposta ai bisogni materiali; 

3■  Informazione e supporto legale propedeutici all’avvio delle procedure di identificazione, accertamento della minore età, affidamento/nomina tutore, richiesta della protezione internazionale e ricongiungimento familiare; 

4■  Assistenza sanitaria e supporto psicosociale; 

5■  Trasferimento dei MSNA dalle strutture temporanee di prima accoglienza verso altre soluzioni di accoglienza di secondo livello(SPRAR)”. 

DOMANDE 

I soggetti interessati potranno presentare le proposte di progetto usando la procedura telematica predisposta dal ministero, sul sito https://accoglienzamsna.dlci.interno.it, a partire dal 12 gennaio 2015 e fino alle ore 18.00 del 30 gennaio 2015. 

Sono necessarie una casella di Posta elettronica certificata (PEC), firma digitale e  registrazione sul sito.

LEGGI

Avviso pubblico ‘Miglioramento della capacità del territorio italiano di accogliere minori stranieri non accompagnati’

INSCRIPTIONS SCOLAIRES: A partir du 15 janvier – Fils d’immigrés aussi

MUSEE SENGHOR: Transformée en musée, la maison de l’ancien président du Sénégal ouverte au public