in

COSTA D’AVORIO: Cpi! Cpi! Urrà!

Tutti alla CPI dell’Aia!…ahi! ahi! ahi!

In Costa d’Avorio, tra il presidente Alassane Ouattara ed il primo ministro Guillaume Soro, la luna di miele sta virando in fiele?

 

Ouattara, sostenuto dalla comunitè internazionale, e chiamato anche “Americano” per i suoi trascorsi al Fondo Monetario Intrnazionale (FMI), si è insediato alla presidenza, grazie all’appoggio degli ex-ribelli, capeggiati dallo stesso Soro.

Ouattara ha così sconfitto il suo rivale Laurent Gbagbo, attualmente deferito alla Corte Penale Internazionale (CPI), la quale ha, secondo il suo Procuratore generale Luis Ocampo – Obrero, indagato a 360°, chiedendo certe teste anche nel campo dei vincitori.

Secondo certe indiscrezioni, Ouattara sarebbe intenzionato a “consegnare” à la CPI  il capo ribelle Wattao e lo stesso Soro: il primo come imputato ed il secondo come testimone informato sui fatti. Dunque tutti all’Aia! Ai! Ai!

Si potrebbe immaginare la conversazione tra Ouattara ed il suo primo ministro:

– Wattao doing?

– Sorry, Soro!

 

MOUVEMENT DES AFRICAINS: Lettre ouverte au Président Wade!

PRESIDENTIELLE SENEGALAISE – Position suicide de l’opposition?