in

FRANCIA: Sarkozy non ridAAAcchia più!

 

AAA… 100 giorni dalle elezioni presidenziali, S”rkozy perde il suo presiozo “AAA”.

 

Ride bene chi ride ultimo. Il verdetto di Standard & Poors (S & P) è un fulmine sul momento peggiore per Nicolas Sarkozy, ad elezioni imminenti. La Francia perde una A, passando dalla tripla A alla doppia A.

 

Il presidente Sarkozy aveva fatto del mantenimento della “tripla A” una priorità, vista come “un obiettivo e un dovere” tant’è che si ripotava una sua confidenza in cui confessava: “Si je perds le triple “a”, je suis foutu!“. Cioè: “Se perdo la tripla A, sono fottuto!” (Intanto, S&P glielo sta ‘imburrando’).

Si rammenta la conferenza stampa franco – tedesca a Bruxelles dove, alla domanda sull’affidabilità delle misure di risanamento economico illustrate dall’allora Premier italiano Silvio Berlusconi all’Unione Europea, Nicolas Sarkozy, prima ancora di abbozzare una qualsiaisi risposta, si mise a ridacchiare sarcasticamente, in un chiaro gesto di derisione dell’Italia, forte come era della supremazia dell’economia del suo paese. O perlomeno è ciò che credeva o … che voleva far credere?

Ride bene chi ride ultimo!” dice il proverbio. Si potrebbe aggiungere: “Se non ha attraversato l’altra riva, non prenderti gioco di chi sta annaspando nel fiume“.

Nicola avrà recepito la lezione? Avrà capito che (S”r)Kozy… non così fa? (Scusate, ma la “a” gliela tolta Standard and Poors). Adesso è lui che fa ridere i polli: “A…A…Ah!”

 

 

AFRIQUE – USA: Visite de Hillary Clinton en tournée en Afrique de l’Ouest

NAUFRAGE COSTA CONCORDIA: Danger de marée noire!