in

CAGLIARI: Bidelle rom a scuola, le mamme: “Non le vogliamo vicino ai nostri figli”

Rom “inte…grate”! 

La polemica è esplosa alle scuole elementari di Monserrato (Cagliari). Le bidelle sono state assunte per un anno grazie a un progetto finanziato a livello europeo per l’integrazione delle etnie. 

alt

Una quarantina di mamme si sono presentate nell’ufficio del sindaco di Monserrato (Cagliari) Gianni Argiolas a muso duro: “I nostri figli non frequenteranno mai una scuola con due bidelle rom“. A scatenare la rabbia dei genitori le due bidelle rom, assunte per un anno, grazie a un programma di integrazione delle etnia finanziato dall’Unione europea.

Crediamo in un futuro migliore” ha spiegato il sindaco del comune sardo “e sappiamo che le donna assunte useranno questi soldi per mandare i propri figli a scuola“.

Ma le mamme non ci stanno,  “anche se solo una minoranza di loro  – ha voluto sottolineare il primo cittadino – hanno riproposto i peggiori stereotipi razzisti“. Per il sindaco “si tratta di pochi casi che, però, vanno sicuramente condannati“. E il progetto di integrazione “non si fermerà certo qui“. Anzi, verrà coinvolto anche il comune di Selargius che ospita un altro campo rom.

PROCES MAMADOU NDALA: Le colonel Birocho Nzanzu condamné à mort

COTE D’IVOIRE: FPI (Front Populaire Ivoirien) – Pascal Affi N’Guessan candidat à sa propre succession